sabato 22 luglio 2017     |
PROGETTO 2014... TRAGUARDO RAGGIUNTO

Il Progetto 2014 per l'allestimento del nuovo furgone CRI  da impiegarsi in caso di calamità/emergenze è tato completato. Nello scorso mese di agosto infatti è diventato operativo il nuovo furgone, giunto nel mese di Maggio dalla ditta "Baggio e De Sordi" di TV a seguito dell’installazione delle scaffalature e supporti interni per l'alloggiamento del materiale. È stato creato anche un vano esterno con serranda per l'alloggiamento di 2 gruppi elettrogeni da 2 kw con relativa scorta di carburante.

Il furgone è stato dotato d’impianto di illuminazione esterna a led, per poter far fronte al meglio alle necessità in ore notturne. All'interno del furgone è stata individuata una parte per l'alloggiamento del materiale sanitario occorrente per il primo soccorso sanitario agli infortunati (barella spinale, barella pieghevole, borsa morbida, ossigeno); la restante parte è stata individuata per l'alloggiamento dell'attrezzatura logistica e di protezione individuale (pala, piccone, leve in ferro, caschetti di protezione, lampade e radio portatili,materiale elettrico).

Il raggiungimento del Progetto è stato possibile grazie al contributo della Fondazione CRT, AGLA Bonù, e ad una Fondazione Onlus che con entusiasmo ha sostenuto questo nostro Progetto.

Il furgone è operativo dal mese di Agosto ed è stato impiegato il 16/8 per il supporto all'evacuazione della frazione Barcenisio di Venaus a causa dell'esondazione del torrente e nel mese di settembre per il supporto alla C.R.I. di Susa per l'assistenza nelle operazioni di soccorso e recupero di 2 alpinisti francesi rimasti bloccati in parete ad un'altezza di 60 m nel comune di Novalesa.

I nuovi gruppi elettrogeni e l'impianto di illuminazione esterna hanno permesso di illuminare adeguatamente il teatro delle operazioni avvenute in piena notte.

A completamento dell'attrezzatura in dotazione è nostra intenzione reperire le risorse necessarie all'acquisto di un pallone per l'illuminazione da 1200W alimentato dal gruppo elettrogeno. Ringraziamo le aziende ed i privati che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto, permettendoci di far fronte alle esigenze della popolazione in modo sempre più professionale ed efficace. Grazie ancora!

Il Gruppo Attività Emergenza

 

Attività per l'emergenza

L'attività è regolamentata dalla Legge 225/92 e successivi Decreti.

Interviene nelle grandi calamità come terremoti, alluvioni, frane o smottamenti, ecc., e maxi emergenze quali incidenti stradali, ferroviari, crolli, ecc.

Detti interventi possono essere di breve durata (max. 48 ore) o di lunga durata (da due giorni fino a vari mesi come nel caso dei terremoti).

Dal 2003, mediante un apposito Decreto Governativo, è stato stabilito che la Croce Rossa Italiana interverrà con la propria organizzazione in contemporanea con i Vigili del Fuoco in ogni tipo di grande emergenza.

 

Essendo interventi particolari è necessario essere preparati a livello teorico, psicologico e pratico a questo scopo svengono tenuti corsi specifici, con docenti qualificati, e stage dedicati all’argomento dell’emergenza.

 

Occorre anche fare periodicamente delle esercitazioni a livello locale, provinciale e nazionale;


Le esercitazioni locali organizzate dal nostro Comitato sono state effettuate nei comuni di:

  • Rubiana nel 2006
  • Condove nel 2007
  • Almese nel 2010
  • Condove 2012
  • Monasterolo di Lanzo 2013

 

È necessario, inoltre, attrezzarsi adeguatamente per affrontare le emergenze, in modo da rendere le stesse meno onerose per gli operatori che dovranno intervenire.

Il Comitato di Villar Dora si è dotato di mezzi speciali come fuoristrada, ambulanze 4x4, carrello e cassonato per il trasporto dei materiali utili agli interventi che sono:

  • tenda
  • brande
  • gruppo elettrogeno
  • radio e accessori specifici

Detti materiali servono per creare luoghi sicuri al di fuori di zone a rischio dove si possono praticare interventi di primo soccorso o come alloggiamento per coloro che sono rimasti momentaneamente senza tetto.

Ricordiamo, inoltre, che tutti i volontari fanno parte della Protezione Civile, conseguentemente possono intervenire; naturalmente saranno gestiti dagli specialisti locali, provinciali e nazionali.

06/07/2015: Ricerca persona

L'Unità  Cinofila di Villar Dora è  impegnata nella ricerca persona scomparsa a Biella, in una zona molto impervia.

27/06/2015: Ricerca persona

La Croce Rossa di Villar Dora è da sabato sera 27 giugno impegnata nella ricerca persona a Mompantero. Sul posto il gruppo Attività Emergenza e l'Unità Cinofila. Le ricerche sono proseguite anche per tutta la giornata di domenica e proseguono anche oggi 29 giugno. Notevole lo schieramento di  forze sul posto.

Alcune immagini della ricerca:

     

26/05/2015: Ricerca persona
Ennesima allerta in data 26/05/2015 alle ore 09.00 per il personale del Comitato di VILLAR DORA - Attività di Emergenza dalla  Sala Operativa Provinciale per una ricerca di una persona dispersa nel Comune di Baldissero Torinese, un uomo di 82 anni che nella giornata precedente era uscito per una passeggiata nei boschi e non aveva piu' fatto rientro. A seguito di verifiche nella serata la sua autovettura era stata trovata nei pressi di una zona boschiva nel comune di Baldissero Torinese.
Mentre  il personale del Comitato di VILLAR DORA  composto da 6 operatori e 2 unità cinofile da ricerca si stava recando sul luogo, giungeva notizia del ritrovamento, purtroppo senza vita, della persona in oggetto in un'area impervia.
CORSO OPEM

Nelle giornate dell'11 e 12 aprile scorsi si è tenuto presso i locali del Comitato Locale Cri di Villar Dora il Corso OPEM (Operatore in Emergenza) livello base. Il corso, della durata complessiva di 18 ore, ha visto la partecipazione di 18 discenti provenienti, oltre che dal Comitato Locale, anche da Rivoli, Druento, Airasca. 

Le argomentazioni delle lezioni hanno coinvolto argomenti quali Etica, Psicologia in Emergenza, Legislazione, Assistenza alla Popolazione, Strutture Campali ed hanno previsto un esame teorico e un esame pratico consistente nella ricerca di una persona dispersa in collaborazione con le Unità Cinofile della CRI di Villardora. 

Particolare attenzione è stata posta nella presentazione ai discenti del Piano Prefettizio sulla Ricerca delle Persone Scomparse, che vede impegnato il personale della CRI sempre più frequentemente a supporto degli Enti di Stato nella ricerca delle persone scomparse nella Provincia di Torino.

La qualifica formativa acquisita di Operatore nel Settore Emergenza CRI permetterà ai partecipanti al corso di affrontare con maggiore professionalità ed efficienza la moltitudine di attività di assistenza alla popolazione in
caso di eventi improvvisi coinvolgenti le nostre Comunità.

 

 

Text/HTML
Passa qui con il mouse e quindi clicca sulla toolbar per aggiungere il contenuto
Progetto allestimento furgone AE

21/12/2014

      

A Venaus l'UC (Unità cinofila) e l'AE (Attività Emergenza) ed i volontari della cri hanno accompagnato i bambini malati oncologici del Regina Margherita verso una località montana per permettergli di passare assieme ai volontari dell’associazione "Progetto Giada" una giornata di festa! A sorpresa è arrivato anche Babbo Natale che ha distribuito per la gioia dei piccoli doni e dolci in quantità. Dietro una folta barba si celava un volto conosciuto dai volontari della CRI di Villar Dora, chi meglio del DLUC poteva vestire i panni di babbo natale? Anche questo gruppodi volontari ha regalato, grazie all'associazione "Progetto Giada" che ha organizzato questa giornata, un sorriso a circa 30 bambini con gravi problemi di salute costretti in questi giorni di festa a trascorrere le giornate in ospedale. Oggi hanno approfittato della giornata per ridere, giocare, correre e divertirsi dimenticando per un giorno l'ospedale e la loro malattia.

27/11/2014: ricerca scomparso Chieri

Nella giornata del 27/11/2014 alle ore 13 il Comitato Locale cri di Villar Dora - Attività di Emergenza, allertato dalla Sala Operativa CRI Provinciale con una squadra da ricerca di 5 operatori e 2 Unità Cinofile si è recata nel Comune di Chieri per la ricerca di un anziano di 84 anni scomparso nella tarda serata del 26/11/14.  Le operazioni di ricerca, in collaborazione con Vigili del Fuoco, Carabinieri e Protezione Civile Comunale si sono concluse alle ore 16 positivamente con il ritrovamento dell'anziano in un campo, infreddolito per la notte passata all'aperto, ma in discrete condizioni di salute. L'anziano è stato trasportato in Ospedale per i controlli del caso da un'ambulanza della Croce Rossa di Chieri.

 

   

26/11/2014: consegna fondi raccolti per "Federico"

Bella e intensa serata quella tenutasi questa sera, 26 novembre 2014 presso il comune di Sant' Antonino di Susa.

Il sindaco ha consegnato alla mamma e al papà  di Federico un assegno di  Euro 1150  specificando che la CRI di Villar Dora ha raccolto più  di 8000 Euro che vanno ad aggiungersi ai 1150 già raccolti.

Con un totale di Euro 9150  possiamo tranquillamente dire che l'obiettivo è stato raggiunto.

La Croce Rossa di Villar Dora ha individuato un mezzo che se riterrà idoneo verrà  acquistato e consegnato a Federico si spera per Natale.

Alcune immagini della serata:

   

Nuovo mezzo Attività Emegenza
Novalesa 7 settembre 2015

Alle ore 21.30 circa di ieri sera il gruppo A.E. del Comitato C.R.I. di Villardora è intervenuto in supporto al Comitato di Susa a Novalesa per fornire supporto logistico alle operazioni di soccorso e recupero di due alpinisti francesi rimasti bloccati in corrispondenza di una cascata. Sul posto, oltre ai mezzi della Croce Rossa, erano presenti anche i Vigili del Fuoco, il Soccorso Alpino ed i Carabinieri

Le operazioni di recupero dei due malcapitati si sono concluse alle ore 23.30 circa, e gli stessi, in buone condizioni di salute sono stati trasportati presso l'ospedale di Susa per una visita di controllo.

 

  

 

Copyright (c) 2007 C.R.I. Villardora (TO)   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso